sabato 23 giugno 2012

23 Giugno: aspettando la guazza, tortellata di San Giovanni!

Giusto giusto domenica scorsa ho visto i cartelli a Basilicagoiano e sono venuta a conoscenza di questa loro tradizione...potevo non importarla, quando si stratta di mangiare e pure bene? nooo!
Ed eccola servita:  ieri sera ho inviato mio babbo e l'abbiamo inaugurata:-)!
Da loro è tradizione mangiare i tortelli nella sera antecedente il giorno di San Giovanni, ovvero il 23, all'aria aperta, si chiama un'orchestra e dopo aver mangiato si balla fino a tarda sera in modo da prendere la guazza che scende. Io volevo mangiare fuori, ma è piovuto, il che ha mosso una marea di zanzare e un'afa tremenda, per cui abbiamo mangiato in casa, però ho steso i panni lavati a pochi minuti a mezzanotte così ho preso la guazza.-)
Devo dire che la ricetta che mi ha passato Liviana è di una precisione imbarazzante. Mai mi era successo di avere tanto ripieno quanto la pasta.  Ero persino preoccupata: i tortelli sono risultati squisiti, io li ho conditi con del burro alla salvia che avevo preparato in precedenza.
Bella tradizione!!

Tortelli alle erbette

Ingredienti

per la pasta

1/2 kg di farina
4 uova
sale
un po' di acqua tiepida

Ripieno

2 hg ricotta
1 hg spinaci
150 grana
1 uovo 
noce moscata 
sale

ho preparato in casa la ricotta con un litro di latte ho ottenuto proprio i 2 etti che mi occorrevano. Lessare gli spinaci e strizzarli bene. Tritarli e unirli alla ricotta insieme agli altri ingredienti. Preparare la sfoglia
tirare una sfoglia non troppo sottile, se si utilizza la macchinetta fermarsi al penultimo buco. Disporvi sopra dei mucchietti di ripieno


e ripiegare la pasta su se stessa sigillandola

ritagliare quindi i tortelli


Cuocerli in acqua bollente e condirli a piacere. Io ho usato del burro alla salvia. Cospargere con parmigiano. Erano splendidi. 

Nessun commento:

Posta un commento