giovedì 19 giugno 2014

Marmellata di noci verdi

Questa è una ricetta che mi ha fatto conoscere un mio collega rumeno. Da loro è molto conosciuta e dice che la usavano anche come sciroppo curativo e  a lui ricorda l'infanzia quando la preparava con la nonna. La ricetta l'abbiamo recuperata su un sito rumeno, lui me l'ha tradotta.

Marmellata di noci verdi

Ingredienti

1,300 kg di noci verdi (pulite 500 gr)
800 gr zucchero
500 ml acqua
2,5 limoni
1 baccello di vaniglia

Per pulire occorre un coltello affilato a lama corta. Se si sbuccia sotto l'acqua corrente non si macchiano le mani, altrimenti utilizzare i guanti in lattice monouso anche due paia, perché la macchia passa.


Pulirli facendo attenzione a non deformare la noce, tutto il verde deve essere rimosso. Se non si ha questa accortezza non cambia comunque nel sapore il risultato.
Come si pulisce mettere la noce subito in acqua fredda che nelle prime 3-4 ore si cambierà per tre volte.
al quarto giro mettere le noci in acqua fredda e vi si lasceranno per tutta la notte insieme a qualche fetta di limone, mettere un coperchio per far si che le noci rimangano ben coperte dall'acqua. Lasciarle anche 24 ore, il colore delle noci rimane come quando si sono messe.
Buttarle in acqua bollente per tre minuti  per tre volte e asciugarle con uno strofinaccio. Nel frattempo fare lo sciroppo. Prendere lo zucchero metterlo nei 500 ml acqua con la stecca di vaniglia e fare bollire.  Aggiungere il succo dei limoni a metà cottura. Quando lo zucchero è sciolto e lo sciroppo comincia a legare aggiungere le noci. Lasciarle circa 15 minuti a fuoco basso poi girarle. Ogni tanto premere con un cucchiaio per vedere se si ammorbidiscono; quando si sentono morbide alzare la temperatura e portarle a forte ebollizione. Provare a mettere una goccia di sciroppo su di un piatto se si estende è pronto.
Mettere il tutto nei vasetti ancora bollenti, chiudere e capovolgere per fare il sottovuoto.

1 commento:

  1. Sono una cosa deliziosa e strepitosa! le ho assaggiate da una mia amica romena e sono rimasta senza parole... Il procedimento è un po' lungo, lei le lascia diversi giorni nell'acqua che viene cambiata anche un paio di volte al giorno

    RispondiElimina